Home / Magazine / Arte / Tour delle mostre d’arte in Italia, tra Natale e il nuovo anno

Tour delle mostre d’arte in Italia, tra Natale e il nuovo anno

mostra

 

A Milano, città molto vivace sotto l’aspetto culturale, dove ci si può sbizzarrire. A Palazzo Reale troviamo “Carlo Carrà “  fino al 3 febbraio e “Picasso e il mito”, fino al 17 febbraio, dove il geniale pittore è presente con le sue opere comparate alle opere classiche alle quali si è ispirato; al Mudec “Paul Klee e il Primitivismo” fino al 27 gennaio e “The art of Banksy”.

A “visual Protest” fino al 14 aprile; alle Gallerie d’Italia , una gioia per gli occhi è la mostra “Romanticismo” fino al 16 marzo; se si vuole dare uno sguardo all’arte multimediale, si possono avere due testimoni del passato e del presente: “Caravaggio” alla Permanente e “Inside Magritte” alla Fabbrica del Vapore  fino al 10 febbraio; gli amanti del fumetto non devono lasciarsi sfuggire la mostra ”Tex. 70 anni di un mito” alla Permanente fino al 27 gennaio; per non tralasciare l’architettura con la bella mostra su “Achille Castiglioni” alla Triennale fino al 20 gennaio e la mostra fotografica “L’eleganza senza tempo di Sarah moon” all’Armani Silos fino al 6 gennaio.

A Torino, alla Galleria Sabaudia fino al 17 marzo c’è “Van Dick . Pittore di corte”.

A Venezia troneggia, nella sua patria, “Il giovane Tintoretto” a Palazzo Ducale e alle Gallerie dell’Accademia fino al 6 gennaio; mentre, il grande fotografo Elliott Erwitt è in mostra con le sue foto sui cani a Casa dei Carraresi (TV) fino al 3 febbraio.

“Courbet e la natura” a Ferrara al Palazzo dei Diamanti , fino al 6 gennaio.

Dal 21 settembre al 20 gennaio, a Firenze, Palazzo Strozzi ospiterà una grande retrospettiva su “Marina Abramovic”; mentre Magritte e il Surrealismo lo ritroviamo a Pisa a Palazzo Blu, nella mostra “Da Magritte a Duchamp. 1929: il grande Surealismo dal Centre Pompidou fino al 17 febbraio.

Andy Warhol e la sua Pop Art regna incontrastato al Vittoriano, a Roma fino al 3 febbraio.

A Napoli, al Pan, si può scoprire il visionario Escher, fino al 22 aprile.

Per concludere, chiudiamo con Palermo, capitale della Cultura 2018, con la mostra “Da Palermo capitale del regno a Palermo capitale della cultura” al Museo Archeologico Regionale “Antonino Salinas” dal 2 dicembre al 31 marzo.

 Anna Violante

 

About passaparolina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top