Home / Coronavirus / 45/19-nCoV: “kannerdoheem” lo spazio virtuale per i bambini che non vanno a scuola

45/19-nCoV: “kannerdoheem” lo spazio virtuale per i bambini che non vanno a scuola

La scorsa settimana, il Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Infanzia e dei Giovani ha lanciato il sito www.schouldoheem.lu, dedicato all’apprendimento, all’insegnamento a distanza e al sostegno di alunni, insegnanti e genitori durante il periodo di sospensione dei corsi.

Questo sito è stato appena arricchito con un nuovo spazio “kannerdoheem”, dedicato alle attività per bambini al di fuori del contesto scolastico. Anche se confinati in casa, è ovvio che i bambini non imparano tutto il giorno a scuola. Ecco perché è importante offrire loro, in questa situazione unica, attività che li occupino nel loro tempo libero. Lo spazio “kannerdoheem”, gestito dal Servizio Nazionale della gioventu (SNJ), supporta i genitori in questo compito, offrendo loro una serie di attività e idee divertenti e divertenti per tutta la famiglia.

Siamo tutti nella stessa barca di fronte al Covid-19, ed è con questo spirito che è stato progettato lo spazio “kannerdoheem”. La situazione attuale si presenta come un viaggio in mare come avrebbe potuto essere in passato. In passato, quando il capitano e il suo equipaggio si preparavano per una lunga e pericolosa traversata, non erano sempre sicuri di quanto tempo ci sarebbe voluto per arrivare in un porto sicuro e quali avventure aspettarsi. Proprio come su una barca, il sito offre attività da svolgere e ci si può liberare della noia con dei lavori manuali (tutorial). Il capitano dà le sue istruzioni (Tipp vum Dag) e consigli al suo equipaggio (Sproch vum Dag). Gli eventi del giorno sono documentati nel giornale di bordo (Logbuch). 

Ogni giorno vengono pubblicate quattro nuove “attività”, rispettivamente per bambini da 1 a 4 anni e bambini da 4 a 12 anni, nonché un tutorial che offre diverse idee fai-da-te, consigli utili e un divertente detto per far accrescere il morale.

L’intera sezione “attività” ha lo scopo di intrattenere i bambini e facilitare loro il passaggio attraverso questo periodo difficile, assicurandosi nel contempo di limitare il tempo da passare al computer. Per ogni categoria di età, ci sono quattro moduli: iwwerleeën (pensare), kreativ sinn (essere creativi), un anerer denken (pensare agli altri) e sech beweegen (muoversi). 

Dato il gran numero di iniziative creative attualmente pubblicate su Internet, ogni giorno verrà aggiunto un nuovo collegamento ad altri siti che offrono anche attività interessanti.

È importante parlare con i bambini di ciò che stanno attraversando e permettere loro di esprimersi. Pertanto, una sezione finale del sito Web #KannerDoheem è il “giornale di bordo”. Si tratta di dare ai bambini la possibilità di scrivere e disegnare i loro sentimenti quotidiani. Allo stesso tempo, questo diario di bordo ci consentirà di tenere traccia della crisi senza precedenti che stiamo vivendo oggi.

In questo periodo di confinamento che è contemporaneamente una fase di isolamento, siamo costretti a limitare il nostro contatto personale al minimo indispensabile. Tuttavia, è importante rimanere in contatto e sapere che non siamo soli. È in quest’ottica che il sito offre la possibilità ai genitori di condividere le foto delle loro attività su Facebook o Instagram sotto #KannerDoheem.

Comunicato da: Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Infanzia e dei Giovani (24.03.2020)

(Trad/ra)

About passaparolina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top