Home / Coronavirus / 54/19-nCoV: Uno sforzo congiunto per garantire il percorso educativo di tutti gli studenti

54/19-nCoV: Uno sforzo congiunto per garantire il percorso educativo di tutti gli studenti

Uno sforzo congiunto per garantire il percorso educativo di tutti gli studenti 

 

  1. Proroga del periodo di sospensione delle attività scolastiche ed educative 

 

Di fronte agli sviluppi della situazione COVID-19 in Lussemburgo e in seguito a un riesame da parte delle autorità sanitarie, il governo ha deciso di prolungare il periodo di sospensione delle attività nel settore scolastico ed educativo

La sospensione delle attività, precedentemente prevista fino al 19 aprile 2020, è prorogata fino al 4 maggio 2020. Questa decisione riguarda tutti gli istituti di istruzione e formazione pubblici e privati, compresa la formazione degli adulti, nonché le strutture di accoglienza.

 

  1. Vacanze di Pasqua: festività 

 

Le vacanze di Pasqua sono dedicate al riposo per gli studenti e gli insegnanti. Successivamente, tutti gli sforzi continueranno ad essere mobilitati per garantire la continuità dell’insegnamento e dell’apprendimento. Durante il periodo di sospensione dei corsi  dal 20 aprile al 3 maggio 2020, gli studenti parteciperanno regolarmente e attivamente all’insegnamento a distanza.

 

  1. Sono garantiti la chiusura e la certificazione dell’anno scolastico 

 

Il Ministero dell’ Educazione nazionale, dell’infanzia e della gioventù ha elaborato, in consultazione con tutte le parti interessate nel settore, un piano che garantisce a tutti gli studenti la certificazione e la chiusura coordinata dell’anno scolastico 2019-2020. L’obiettivo è garantire al meglio la continuità dell’apprendimento dall’inizio dell’anno scolastico a settembre 2020. In ogni caso, ogni studente avrà l’opportunità di completare il proprio anno scolastico e andare avanti.

 

  1. Concentrarsi sui contenuti essenziali 

 

Per dare a tutti gli alunni l’opportunità di progredire nella loro istruzione, l’insegnamento si concentrerà, sia durante il periodo di sospensione che dopo la ripresa delle lezioni, sul contenuto essenziale necessario al proseguimento dei programmi dell’anno scolatico successivo.

 

 

  1. Il 2 e 3 trimestre dell’anno scolastico 2019-2020 sono accorpati

 

Il 2 e 3 trimestre scolastico vengono accorpati in un unico periodo di riferimento. Non verrà assegnato alcun compito durante la sospensione delle lezioni. I metodi di valutazione dopo le vacanze sono dettagliati seguendo l’ordine di insegnamento di seguito.

 

  1. L’esame di fine studi secondari riguarderà solo il materiale trattato in classe

Gli esami di fine degli studi secondari si svolgeranno secondo il calendario inizialmente previsto. I questionari d’esame riguarderanno solo gli argomenti effettivamente trattati in classe fino alla sospensione delle lezioni il 16 marzo 2020. La presa in considerazione dei risultati dell’anno scolastico non andrà a discapito degli studenti.

 

  1. Un’attenzione particolare per gli allievi più fragili

Una preoccupazione particolare riguarda la cura degli studenti fragili che non sono in grado di seguire l’istruzione a distanza e la cura degli studenti con bisogni speciali. È possibile offrire loro una supervisione individuale e ad hoc nel rispetto delle istruzioni di protezione emanate dalle autorità sanitarie.

 

Adattamenti per diversi livelli di istruzione

 

1)      ISTRUZIONE DI BASE COMUNI

- Vengono aboliti i test comuni per l’orientamento degli alunni dall’istruzione di base all’istruzione secondaria. La decisione di orientamento si baserà sulle produzioni dell’alunno durante il ciclo 4, sulle valutazioni intermedie del ciclo 4 e sulle informazioni fornite dallo psicologo, se i genitori hanno optato per il suo intervento. Le interviste di orientamento, in cui l’insegnante di classe e i genitori degli alunni prendono una decisione di orientamento congiunto, vengono mantenute. Le iscrizioni al Liceo verranno effettuate tra il 29 giugno e il 3 luglio 2020.

- L’insegnamento a distanza continuerà a essere fornito durante il periodo di sospensione dal 20 aprile 2020 al 3 maggio 2020. Si concentrerà su contenuti essenziali, compresi nuovi contenuti, la cui padronanza è essenziale affinché lo studente progredisca nella sua carriera scolastica.

Quando le lezioni verranno  riprese, il contenuto trattato nel contesto dell’educazione a distanza verrà consolidato in classe, prima che inizino a essere trattati nuovi argomenti..

- Il 2 ° e il 3 °trimestre dell’anno scolastico in corso vengono uniti in un unico periodo di riferimento che va da lunedì 6 gennaio 2020 a mercoledì 15 luglio 2020. Sono cancellate le interrogazioni sui bilanci intermedi del 2 ° trimestre.

- Durante il periodo di sospensione delle lezioni non verrà effettuato alcun test o compiti  in classe. D’altro canto, l’insegnante di classe segue l’apprendimento di ogni studente in base al lavoro da lui svolto nell’ambito dell’educazione a distanza. Fornirà regolarmente allo studente un feedback costruttivo sui progressi compiuti e sugli elementi su cui lavorare.

- Per ogni alunno, verrà stabilito un bilancio intermedio per il periodo dal 6 gennaio al 15 luglio 2020. Per gli alunni che passano al ciclo successivo, alla fine dell’anno scolastico viene stabilito anche un bilancio di fine ciclo.

 

2) ISTRUZIONE SECONDARIA

- Il secondo e il terzo trimestre dell’anno scolastico in corso vengono riuniti in un unico periodo di riferimento che va da lunedì 6 gennaio 2020 a giovedì 9 luglio 2020. Per le scuole superiori che hanno adottato un programma semestrale, il calendario scolastico rimane invariato.

 

Classi da 7e a 2e dell’istruzione secondaria classica e generale

 

- L’insegnamento a distanza continuerà a essere fornito durante il periodo di sospensione dal 20 aprile 2020 al 3 maggio 2020.

- Nelle lingue e nella matematica, nonché, per le classi superiori, nelle discipline di specializzazione delle diverse sezioni, l’insegnamento a distanza si concentrerà sui contenuti essenziali, indispensabili per consentire agli studenti di essere ammessi alla classe successiva.

Durante il periodo di sospensione, gli insegnanti forniranno regolarmente a ciascun studente un feedback costruttivo sui progressi compiuti e sugli elementi su cui lavorare.

Quando le lezioni verranno riprese, il contenuto trattato nel contesto dell’educazione a distanza verrà consolidato in classe, prima che inizi un nuovo apprendimento.

Dopo la ripresa delle lezioni, i compiti in classe saranno organizzati in ciascuna di queste discipline.

Per premiare la partecipazione dell’alunno alle attività di apprendimento a distanza durante la sospensione delle lezioni, gli insegnanti possono aumentare, per ciascuna di queste discipline, da 1 a 4 punti, la media dei voti ottenuti nel periodo dal 6 gennaio al 9 luglio 2020.

 

- Nelle altre discipline, l’insegnamento a distanza durante la sospensione delle lezioni si concentrerà su dei  lavori che favoriscano il lavoro indipendente degli studenti: produzione di file tematici, progetti, ecc. in relazione alle materie essenziali dei programmi. Dopo la ripresa delle lezioni, gli studenti esamineranno questo lavoro con i loro insegnanti e avranno l’opportunità di rielaborarlo. I lavori saranno quindi valutati con un punteggio numerico.

- I criteri di promozione alla fine dell’anno scolastico rimangono invariati.

 

Classi di 1° nell’istruzione secondaria classica e generale e esame finale

 

- L’insegnamento a distanza continua a essere fornito durante il priodo di sospensione dal 20 aprile 2020 al 3 maggio 2020.

Al fine di garantire agli studenti la continuità dell’apprendimento necessario per la loro carriera universitaria, questo insegnamento si concentrerà su nuove materie

Durante il periodo di sospensione delle lezioni, gli insegnanti daranno regolarmente a ciascuno studente un feedback costruttivo sui progressi compiuti e sugli elementi su cui lavorare.

- Gli esami finali inizieranno, come previsto, il 25 maggio e si svolgeranno secondo il programma fissato inizialmente.

 

- I questionari di esame riguarderanno esclusivamente la materia trattata in classe; pertanto non riguarderanno i contenuti trattati nell’ambito dell’insegnamento a distanza.

I programmi di esame per tutte le discipline sono adattati e pubblicati dal 6 aprile 2020 sul sito web eschoolbooks.lu.

 

- I voti finali per il 1° grado si basano su 1/3 dei voti annuali e per 2/3 sui voti ottenuti durante l’esame.

Prendere in considerazione i risultati dell’anno scolastico non può essere a svantaggio dello studente.

 

- I criteri  per l’ammissione, l’aggiornamento o la bocciatura degli studenti rimangono invariati.

 

3) FORMAZIONE PROFESSIONALE

- Gli apprendisti sono esenti dai moduli di gestione del 2° semestre; questi moduli vengono quindi acquisiti.

 

- Per gli studenti delle classi finali viene concessa un’esenzione per tutti i moduli di tirocinio che non possono essere valutati. Per tutte le altre classi gli studenti beneficiano di un’esenzione per tutti i moduli di tirocinio che avrebbe dovuto essere completato tra il 16 marzo 2020 e la fine dell’anno scolastico.

 

- La durata dei progetti finali e intermedi sarà adattata e i progetti riguarderanno solo il materiale trattato fino alla fine del 1° semestre 2019-2020. I termini dei progetti integrati saranno comunicati al più presto.

 

- Il termine per la firma di nuovi contratti di apprendistato sarà prorogato oltre il 31 ottobre 2020.

 

- Per quanto riguarda le materie da trattare dopo le vacanze di Pasqua, una parte importante avrà l’insegnamento teorico. Laddove possibile, verranno fornite istruzioni pratiche a distanza con strumenti digitali.

 

- I metodi di valutazione saranno adattati ai vincoli della situazione attuale. Dopo la ripresa dei corsi, ciascun modulo sarà valutato per quanto possibile.

 

- Alla fine dell’anno ci saranno opportunità di recupero in varie forme.

 

4) STUDENTI VULNERABILI

 

- L’insegnamento a distanza rischia di avere effetti negativi per alcune tipologie di studenti, compresi gli alunni più svantaggiati e vulnerabili. Per evitare che gli alunni vengano isolati a casa e non partecipino all’istruzione a distanza, verrà istituita una procedura sistematica a livello nazionale. Ciò consentirà di identificare chiaramente questa tipologia di studenti e sostenere gli alunni interessati con una serie di misure.

 

- Gli insegnanti sono pertanto chiamati a riferire ai propri presidi  tutti gli alunni che non partecipano all’istruzione a distanza e che non rispondono alle loro chiamate. I presidi useranno tutte le risorse a loro disposizione (team per il supporto di alunni con bisogni speciali (ESEB) nell’istruzione di base; servizi di supporto psicosociale e scolastico (SePAS) e servizi socio-educativi (SSE) nell’ istruzione secondaria) per raggiungere questi alunni  e i loro genitori.

 

- I Team (di cui sopra) saranno autorizzati a stabilire contatti diretti e puntuali con gli alunni interessati nel rispetto delle istruzioni sanitarie del Dipartimento della Salute.

 

- Ciò vale anche per i bambini con bisogni speciali nella misura in cui la continuità della terapia, della riabilitazione o della diagnosi dipenda da questo.

- Un servizio di assistenza online per l’apprendimento è offerto anche attraverso la linea di assistenza 8002 9090.

 

- Dopo la ripresa delle lezioni, verranno assegnate risorse aggiuntive alle scuole per fornire supporto agli studenti che ne hanno bisogno, durante o al di fuori delle ore di lezione.

 

 Dossier stampa del  Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Infanzia e dei Giovani (02.04.2020)

(Red/Traduzione di ra)

 

About passaparolina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top