Home / Magazine / Cronaca / 5G: ”non montate quell’antenna!”

5G: ”non montate quell’antenna!”

 

 5g

Durante la conferenza di venerdì 2 ottobre 2020 a Lussemburgo un professore esperto di malattie tumorali ha spiegato i danni ai quali siamo esposti con le onde elettromagnetiche di ultima generazione

 

La asbl Stop5G Luxembourg  ha invitato a Lussemburgo, lo scorso 2 ottobre 2020, un celebre oncologo ed esperto degli effetti delle onde elettromagnetiche, il professor Dominique Belpomme (presidente della ARTAC di Parigi - www.artac.info) per una conferenza sulla tecnologia del 5G e la nostra salute.

Con lo scopo di informare in maniera corretta e approfondita il pubblico e tutti i residenti, questa conferenza è stata organizzata per affrontare un progetto dai risvolti molto gravi, che avrà effetti enormi sul futuro della nostra salute. Già ora siamo da tempo costantemente esposti a migliaia di onde elettromagnetiche emanate dai nostri dispositivi telefonici, quelli degli altri, antenne, trasmettitori, parabole nelle abitazioni… Essendo ormai circa 20 anni che viviamo e ci muoviamo con dispositivi che emettono costantemente onde elettromagnetiche, è possibile osservare i casi di tumori al cervello che, di conseguenza, aumentano costantemente ogni anno. A lungo andare…ne soffre il nostro corpo a livello cellulare.

Con i trasmettitori di adesso per 2G, 3G e 4G, le antenne emettono soltanto un singolo raggio di radiazione.

Le antenne 5G, essendo estremamente più potenti, hanno bisogno di emettere 64 raggi di radiazione. E il fatto più inquietante è che per avere il 5G operativo correttamente dovrà essere installata una antenna ogni 100 metri in città e nelle zone residenziali. Il professore, oltre ad aver spiegato in modo molto dettagliato tutto ciò che avviene al nostro corpo esposto a queste radiazioni, ha ricordato che lo scopo principale dell’evento è quello di sensibilizzare il pubblico sul fatto che esiste una petizione per non autorizzare l’estensione del 5G in Lussemburgo. Per saperne di più:  www.stop5g.lu

Più di 180 fisici in altri 35 Paesi hanno firmato questa petizione per non autorizzare alcuna estensione della tecnologia 5G.

Per tutte le info sulle statistiche: https://5g-fakten.de/ dove è possibile trovare i 6 fatti più importanti sulla tecnologia 5G.

 Fabio Bottani

 

About passaparolina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top