Home / Magazine / Grande Schermo / #Villerupt2020#1 Undicesimo comandamento: non odiare

#Villerupt2020#1 Undicesimo comandamento: non odiare

In un Festival ”in tutta sicurezza’’ e che, per fortuna, la pandemia non ha fermato, il bel lungometraggio trasmesso nella prima domenica pomeriggio della 43ma edizione all’Hotel de Ville coinvolge lo spettatore e regala molte riflessioni.
 gass
 L’odio, protagonista l’odio e non chi odia. Questo è ciò che rivela la bella pellicola del regista Mauro Mancini. La storia è quella di Simone Segre (un bravissimo Alessandro Gassmann), chirurgo ebreo che da anni ha tagliato i ponti con un padre sopravvissuto ai campi di concentramento, il quale, soccorrendo un uomo vittima di un incidente stradale, scopre che si tratta di un filonazista e rinuncia a salvargli la vita. Subito i rimorsi lo divorano e cerca così di indagare sulla famiglia sopravvissuta, scoprendone condizioni di degrado e umane fragilità.
Scena dopo scena dopo scena, fra inquadrature a effetto, pause di silenzio e bei dialoghi, i 3 protagonisti (oltre a Gassmann meritano un elogio Sara Serraiocco e Luka Zunic) ci trasmettono il messaggio cardine del film.
Ovvero che l’odio non sta mai da una parte sola, non lo si può mai giustificare e che, semplicemente…non si deve odiare.
Previste altre 4 proiezioni: 27 e 30 ottobre, 7 e 8 novembre.
Programmazioni, trame, informazioni su: www.festival-villerupt.com
Maria Grazia Galati

About passaparolina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top