Home / Articoli nella newsletter / Il riconoscimento in Lussemburgo dei titoli di studio

Il riconoscimento in Lussemburgo dei titoli di studio

europarliamone_nov2020[1]

I diplomi, le lauree, i certificati dell’istruzione secondaria generale e professionale conseguiti all’estero possono, a determinate condizioni, essere riconosciuti come qualifiche equivalenti nel Granducato del Lussemburgo. Vediamo come.

Il Dipartimento per il riconoscimento dei diplomi (Service de la reconnaissance des diplômes) determina se il livello di studi, i diplomi e/o le qualifiche professionali sono riconosciuti come equivalenti alla qualifica richiesta in Lussemburgo per accedere ad alcune libere professioni e a professioni nel settore commerciale e artigianale, alle professioni sanitarie e socio-educative (insegnante specialista,
accompagnatore, educatore, ad esempio). Le domande di riconoscimento dell’equivalenza sono soggette al pagamento di una tassa di 75 euro per un diploma o altro. Si aggiungono 300 euro se è richiesta una misura compensativa (periodo di adattamento/prova attitudinale). In linea generale questi sono i documenti da presentare al Dipartimento per il riconoscimento dei diplomi. È bene comunque consultare il sito di riferimento per verificare se occorre aggiungere altri documenti rispetto al titolo che si vuol vedere riconosciuto, per esempio, il riconoscimento di un titolo in campo medico, che potrebbe richiedere certificati differenti se si hanno anche anni di esperienza alle spalle.

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DEL LIVELLO DI ISTRUZIONE, QUALIFICHE O DIPLOMI

Affinché i livelli di istruzione, i diplomi o le qualifiche professionali siano riconosciuti come equivalenti, i candidati devono inviare al Dipartimento per il riconoscimento dei diplomi una domanda completa contenente:

  • la domanda di riconoscimento dell’equivalenza corrispondente alla professione prevista (vi sarà fornita dal Ministero rispetto al diploma/laurea che dovete far riconoscere);
  • un curriculum vitae (CV) in formato Europass o altro, indicando in particolare il curriculum scolastico dettagliato;
  • legittima esperienza professionale comprovabile da documento di un certo valore legale (attestato di lavoro, busta paga, altro) e stage compiuti;
  • data e luogo di nascita;
  • una copia dei diplomi/certificati/paghe scolastiche degli ultimi 3 anni di istruzione;
  • una copia degli attestati di lavoro relativi alle professioni per le quali si richiede il riconoscimento;
  • una copia di un documento di identità (carta d’identità o passaporto indicante il luogo di nascita);
  • prova del pagamento di una tassa all’Autorità per i dazi di registrazione, le proprietà e l’IVA (AED-Administration de l’Enregistrement des Domaines et de la TVA, ndr) pari a 75 euro;
  • per le professioni socio-educative: attestato degli ultimi 3 anni di formazione;
  • per i cittadini di Paesi terzi: una copia del permesso di soggiorno in corso di validità.

Tutte le copie dei documenti rilasciati da Paesi al di fuori dell’Unione europea devono essere certificate conformi all’originale da un’autorità competente (amministrazione comunale, ambasciata o consolato). Se i documenti non sono in tedesco, francese o inglese, deve essere allegata una traduzione certificata da un traduttore giurato. Il timbro del traduttore deve essere apposto in parte sulla traduzione e in parte sul documento di partenza. Ogni documento deve essere firmato dal traduttore.

L’attuale situazione sanitaria non consente l’accoglienza dei visitatori negli uffici del Dipartimento per il Riconoscimento dei diplomi e la reception telefonica opera in modalità ridotta. Tuttavia, è ancora possibile presentare le domande alla reception (18-20, Montée de la Pétrusse, Luxembourg Ville).

Tutte le informazioni necessarie su: guichet.lu/srd. Per ulteriori informazioni, le domande possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica reconnaissance@men.lu. Verrà inviata una risposta entro 48 ore.

https://guichet.public.lu

di Amelia Conte

 

**E NEL RESTO D’EUROPA?**

In questo articolo vi abbiamo fornito le indicazioni necessarie per quanto riguarda il Granducato. Chi volesse conoscere le stesse procedure nell’Unione europea, Paese per Paese, può consultare il link:

https://europa.eu/youreurope/citizens/education/university/recognition/index_it.htm

About Stella Emolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top