Home / 8Xmille / 8XMILLE: dove vai a finire?

8XMILLE: dove vai a finire?

ripartire insieme

Continua con questa testimonianza una serie di interviste a chi ha beneficiato di una parte dei contributi 8xmille per superare in maniera fondamentale il difficile momento dell’emergenza sanitaria

 Anna Rossi è proprietaria di un negozio di abbigliamento a Borgosesia (in provincia di Vercelli). Ha potuto beneficiare, grazie a una sinergia fra Caritas e Cassa di Risparmio di Asti, di una parte dei fondi dell’8xmille che le hanno permesso di superare un po’ il difficilissimo periodo di crisi economica dovuto all’emergenza sanitaria e, al tempo stesso, aiutare altrettante persone in situazione di indigenza.

Cosa ha causato il lockdown alla Sua attività?

Quando ho dovuto chiudere il negozio e fermare l’attività avevo appena ricevuto la merce ordinata per la stagione primavera/estate. È stato un momento devastante. Nei tre mesi di chiusura abbiamo vagliato tante opportunità alle quali tentare di aderire. Ho scelto quella della CARITAS, che ci permetteva di avere del denaro sotto forma di buoni da dare, a nostra volta a chi avesse bisogno. Una fantastica forma di solidarietà circolare.

Quanto è stato importante l’aiuto avuto dalla Caritas col denaro dell’8xmille?

Tantissimo, ma non solo dal punto di vista economico quanto soprattutto dal punto di vista umano. Ho messo a disposizione i buoni/shopping per le ospiti de la Casa della Mamma e del Bambino, pensando di poter dare loro l’opportunità, in quanto donne, di concedersi un piacere che per l’universo femminile è gratificante e che, altrimenti, non avrebbero mai potuto permettersi.

Maria Grazia Galati

 

 

About Stella Emolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Scroll To Top